Per “Una comunità viva”

Pastelli

Una buona notizia in tempi di tagli e di “revisioni della spesa”: la Regione ha concesso un cospicuo contributo al Coordinamento delle Associazioni di Gemona. 7 mila e 300 euro a sostegno dei progetti previsti per il 2012. Il Coordinamento, costituitosi nel 1998 al fine di mettere in rete i gruppi no profit che operano in ambito culturale e sociale (attualmente una trentina), è ormai una realtà collaudata e riconosciuta sul nostro territorio, anche grazie all’annuale festa dell’Ascensione in sella S. Agnese.
Il progetto, denominato “Una comunità viva”, è stato finanziato ai sensi della Legge Regionale 12/1995 ed è risultato tra i primi in graduatoria, in quanto ha intercettato alcune delle priorità fissate dalla Regione: i giovani e la scuola (per lo sviluppo della cultura della solidarietà, della cittadinanza attiva e del volontariato); la funzione educativa della famiglia a rischio povertà ed emarginazione; l’attivazione di percorsi culturali di comunità per favorire processi di riflessione, confronto e partecipazione al fine di rinsaldare i legami sociali e promuovere integrazione e inclusione sociale. Il progetto prevede la realizzazione di azioni generali entro le quali troveranno spazio: il laboratorio per le scuole superiori “Ognicittadino” []; un nuovo intervento di formazione alla cittadinanza attiva per giovani e adulti; incontri formativi su tematiche educative per genitori, nonni, educatori, animatori e volontari; il completamento del lavoro sul tema delle “povertà” []; la Festa degli Aquiloni, il Sfuei, il sito internet [].
Una bella notizia, insomma, che si va ad aggiungere a quella della nuova sede del Coordinamento, che a breve dovrebbe essere aperta in centro storico.

Tag:

I Commenti sono chiusi