Una scuola a prova di terremoto

Terremoto

Sismicità e microzonazione sismica” è il titolo del progetto avviato lo scorso 11 ottobre da tre gruppi di studenti delle classi quinte del Liceo scientifico “Magrini” [], con l’obiettivo di effettuare delle misure delle condizioni geologiche e geomorfologiche in 15 siti del nostro comune (tra cui le zone dell’ospedale, del municipio e del duomo) che andranno ad aggiornare la banca dati sulla sismicità del Gemonese. Il progetto si inserisce nelle iniziative della “Settimana del Pianeta Terra”, promossa da “Geoitalia” [] dal 14 al 21 ottobre per diffondere la cultura geologica e dare visibilità agli studi delle geoscienze.
I risultati del lavoro degli allievi gemonesi saranno presentati domani, sabato 20 ottobre, a partire dalle ore 11.00 presso la Sala Consiliare di Palazzo Boton. Accanto agli studenti interverrà Franco Vaia, già professore di Geologia applicata dell’Università di Trieste, e Carla Barnaba, ricercatrice del Centro Ricerche Sismologiche di Udine, che ha coordinato il progetto di rilevamento “sul campo”.
Si tratta di un’iniziativa scolastica a servizio del territorio che segnala – ancora una volta – la qualità e la professionalità dei docenti dei nostri istituti. Nonostante i tagli del governo, le scelte della politica regionale, la scarsa attenzione degli amministratori comunali.
[QUI il volantino del convegno]

I Commenti sono chiusi