Superare gli ostacoli. Con la formazione e la logica del dono

Ostacoli

Quali modalità comunicative adottare per accogliere le persone che chiedono aiuto? Come fare per comprendere al meglio i loro bisogni? E come promuovere l’autonomia di chi chiede aiuto, accompagnare le persone ai Servizi del territorio, organizzare gli spazi dell’accoglienza? Queste alcune delle domande a cui il percorso formativo organizzato dal Coordinamento delle Associazioni di Gemona intende rispondere. Il laboratorio, iniziato sabato 3 novembre presso la nuova sede del Coordinamento in via San Giovanni [], coinvolge una ventina di volontari di diverse associazioni e prevede, in questa prima fase, ancora due incontri. La conduttrice del corso è la psicologa Maria Luisa Pontelli, operatrice della Caritas Diocesana di Udine impegnata in servizi di accoglienza ed accompagnamento per persone in situazione di marginalità sociale, ed esperta nella formazione dei volontari. “Rimuovere gli ostacoli“, questo l’eloquente titolo del percorso formativo dei volontari: ci ricorda quanto Gemona sia ricca di persone che offrono generosamente le loro competenze, il loro tempo e la loro passione per il bene comune. E questo, davanti al pietoso spettacolo della politica, che dovrebbe rappresentare uno dei servizi più nobili verso la società, riaccende la speranza in un futuro migliore.

I Commenti sono chiusi