San Michele in rete

San Michele

Una buona notizia, seppure ancora circoscritta e da verificare in fase attuativa, per l’ospedale “San Michele” e per Gemona. Ieri sera, durante l’approvazione in Consiglio regionale della Riforma sanitaria voluta dal governatore Renzo Tondo, è stato accolto un emendamento – appoggiato in modo trasversale da Sasco e Venier Romano dell’Udc, da Baritussio da oggi indipendente nel Gruppo del Pll, da Baiutti e Della Mea del Pd e subemendato dall’assessore alla salute Ciriani – che riformula l’elenco degli ospedali di rete del Friuli-vg: Gemona con Tolmezzo, San Daniele, Cividale, Palmanova, Latisana andrà a formare un unico polo ospedaliero costituente una unica struttura operativa aziendale.
La Riforma, che prevede la riduzione da sei a tre aziende sanitarie, è stata approvata con 28 sì della maggioranza di centrodestra e 21 voti contrari. Favorevoli i consiglieri del Pdl, Lega Nord, Udc, Pensionati e di Aquini e Ballaman del Gruppo Misto. Contrari i componenti del Partito Democratico, Idv, Sinistra Arcobaleno, Cittadini e Un’altra regione.

I Commenti sono chiusi