Volti nuovi per un nuovo Paese

Volti

«Si vive in democrazia quando esistono istituzioni che permettono di rovesciare il governo senza ricorrere alla violenza, cioè senza giungere alla soppressione fisica dei suoi componenti». La celebre definizione di democrazia che diede l’epistemologo austriaco Karl Popper si attaglia perfettamente alle elezioni di domenica scorsa.
Le primarie del centrosinistra sono state un’esperienza democratica. Senza alcun dubbio. Lo certifica l’andamento del voto. Nella nostra provincia hanno vinto volti nuovi. E soprattutto hanno vinto le donne. Isabella De Monte, sindaco di Pontebba con un solido radicamento sul territorio, ha raccolto 2.228 preferenze, ben al di sopra degli attuali parlamentari del PD Carlo Pegorer (1.823 voti) e Ivano Strizzolo (1.315). Al secondo e terzo posto si sono poi collocati i due assessori di Udine Gianna Malisani (2.107 voti) e Paolo Coppola (1.913), quest’ultimo tra i più tenaci sostenitori della candidatura Renzi in provincia. È un chiaro segnale che gli elettori del centrosinistra desiderano il cambiamento. Un cambiamento prodotto dal basso, non dalle stanze asfittiche delle segreterie di partito. È un segnale che ci dispone a una “contenuta” speranza. Che siano i primi passi per uscire dalla crisi politica, sociale, culturale ed economica in cui siamo sprofondati?
Per quanto riguardo il voto a Gemona, la più votata è stata la De Monte (93 preferenze), seguita da Pegorer (53), da Malisani (38) e Coppola (37). I votanti sono stati 181, circa il 40% di coloro che hanno partecipato al primo turno delle primarie del centrosinistra lo scorso novembre [].

Tag:

4 Commenti a “Volti nuovi per un nuovo Paese”

  1. mike scrive:

    … e siamo all’ennesimo segnale! Questa volta capiranno? Al di la della retorica secondo la quale è una vittoria di tutto il partito che ha voluto questo bel bagno di democrazia, vorrà ben dire qualcosa se in tante parti d’Italia – e anche qua – sono stati trombati i personaggi che più rappresentavano la dirigenza del PD, premiando invece gente che veramente ha a che fare col modo reale. Speriamo che anche andando a Roma non perdano mai questo legame.

  2. Ugo scrive:

    Io sono molto contento per la De Monte. Non ho una buona memoria storica, ma non mi ricordo di altri parlamentari (tranne il senatore Collino) provenienti dalla zona del Gemonese, Val Canale e Canal del ferro e credo sia la prima di centrosinistra.
    Speriamo ce la faccia!!!

  3. P.C. scrive:

    “I candidati dell’UDC gli scelgo io” (Pierferdinando Casini)
    Uno leader politico che oggi parla ancora così non ha capito proprio niente.
    Chapeau a Bersani e auguri ai nuovi candidati.

  4. londe scrive:

    beh, speriamo che abbia detto li scelgo, non gli scelgo… altrimenti non serve che dica altro!