Archivi per la categoria ‘Formazione’

Borse lavoro

giovedì, 23 maggio 2013

Borsa lavoro

Trenta giovani gemonesi potranno impegnarsi attivamente a favore della propria città nel corso dell’estate. L’amministrazione comunale promuove anche quest’anno il progetto “Borse Lavoro Giovani”. Vi potranno partecipare i non occupati d’età compresa tra i 16 e i 17 anni (10 borsisti), tra i 18 e i 24 anni (10 borsisti) e tra i 25 e i 29 anni (10 borsisti). Numerose le aree di lavoro previste: turistico-culturale con il progetto “Gemona estate musei”, in collaborazione con l’Ufficio IAT gestito dalla Pro Glemona []; culturale ed ambientale in collaborazione con l’Ecomuseo []; storico-culturale in collaborazione con l’Associazione “Ostermann” []; sociale presso la Casa di riposo in collaborazione con l’AVULSS, associazione per il volontariato nei servizi socio-sanitari; educativa presso tre dei centri estivi attivi a Gemona durante le vacanze estive (Aracon [], Chichibio [], Gemona Basket e Gemonese Calcio []). Le borse lavoro saranno retribuite tramite voucher. Il compenso sarà di 300 euro per i minorenni e di 600 euro per i maggiorenni. L’esperienza lavorativa sarà preceduta da laboratori formativi progettati e realizzati dal Servizio sociale dei Comuni e dalla Cooperativa Aracon in collaborazione con le realtà ospitanti le borse lavoro. La formazione offrirà stimoli su molteplici tematiche: diritti e doveri, abilità, capacità e competenze, comunicazione, lavoro d’équipe e gestione dei conflitti. Per il gruppo di borsisti 25-29 anni sarà attivato il laboratorio sperimentale “Fronteggiare la complessità: autostima, creatività, coraggio, capacità di problem solving per essere adulti in un mondo del lavoro in continuo cambiamento”, realizzato in collaborazione con il Centro di Orientamento dell’Alto Friuli. In settembre i giovani presenteranno alla popolazione gli esiti delle borse lavoro estive. Per partecipare, gli interessati dovranno presentare una domanda presso l’Ufficio Protocollo del Comune entro giovedì 6 giugno. Il progetto è realizzato con il sostegno della Provincia.
[QUI il bando di selezione delle borse lavoro]

Dialogo è benessere

martedì, 12 marzo 2013

Madre e figlio

Una corretta comunicazione è uno strumento indispensabile per formare l’identità di un bambino. Chi ha figli lo sa: l’educazione passa attraverso parole, gesti e segni che aiutano i piccoli a comprendere se stessi e il mondo circostante mentre crescono.
Dialogo e intelligenza emotiva sono le tematiche che verranno trattate durante il primo appuntamento, previsto per giovedì prossimo 14 marzo alle 20.00 presso l’Auditorium “San Michele”, del ciclo di incontri per genitori di bambini frequentanti le scuole dell’infanzia e le classi I e II della scuola primaria di Gemona.
I tre incontri in programma (14 , 21 marzo e 4 aprile) sono realizzati nell’ambito del progetto “Tessitori di reti ed altri racconti”, con la collaborazione del Comune di Gemona, dell’Istituto Comprensivo di Gemona del Friuli (Scuole dell’infanzia di Capoluogo, Lessi e Piovega e Scuole primarie di Ospedaletto e Piovega), della Scuola dell’infanzia paritaria “Padre Tarcisio Martina” di Ospedaletto e delle Scuole paritarie “Santa Maria degli Angeli”. Il ciclo intende aiutare i genitori a costruire e potenziare le competenze d’ascolto e di empatia, per favorire la messa in atto di comportamenti protettivi rispetto ai fattori di rischio relativi in particolare alla pedofilia.
Analoghi appuntamenti verranno realizzati nelle prossime settimane,e successivamente nei mesi di ottobre e novembre negli altri comuni del Gemonese, del Canal del Ferro e della Val Canale.
Gli incontri saranno condotti da Andrea Mian, psicologo e psicoterapeuta della Società Cooperativa Sociale Co.S.M.O., impegnata, a fianco del Servizio sociale dei Comuni nell’attuazione degli interventi di promozione del benessere e di prevenzione della pedofilia finanziati dalla Regione.[ap]
[QUI la locandina dell’iniziativa]

Energie creative a Gemona

lunedì, 30 luglio 2012

Creatività

Organizzati dalla Casa per l’Europa, con il sostegno della Regione e dell’amministrazione comunale di Gemona, i laboratori di “Energie Creative” hanno preso avvio a fine giugno, con l’alternarsi di fotografia (“Moving polaroid”), musica (“Mix it up”), teatro (“Cannibali, brava gente”), cinema (“Immaginare le idee”) e cittadinanza (“Intercultura”). L’interessante esperienza proseguirà anche ad agosto, con le ultime due iniziative: dal 6 all’8 con “Carta, forbici e fantasia”, laboratorio di creatività curato dall’illustratrice Federica Moro, che attraverso l’utilizzo di materiali quotidiani si inventerà delle vere e proprie opere d’arte; e infine, dal 20 al 23, con “Dal concetto all’immagine”, cineforum a cura di Matteo Bellotto, in cui la filosofia si lascerà guidare dalla settima arte, per un nuovo modo di intendere l’esperienza filosofica attraverso il linguaggio cinematografico.
Tutti i laboratori si svolgono a Gemona e sono aperti ai giovani dai 14 ai 29 anni. La partecipazione alle attività è gratuita, con obbligo di iscrizione.
[QUI ulteriori informazioni]

«Finché la giustizia non scorrerà come l’acqua e il diritto come un fiume potente» (Am 5,24)

venerdì, 22 giugno 2012

Fiume

Amos e Osea. Due profeti che nel VIII sec. a. C. hanno osato essere delle voci fuori dal coro nel popolo di Israele per denunciare ingiustizie e tradimenti. La critica di Amos è rivolta alla condizione sociale del suo popolo, nello stato di Samaria, alla ingiustizia diffusa, allo sfruttamento degli indifesi e dei poveri, da parte di alcuni ricchi e potenti sostenuti dal potere politico della corte reale e dal sommo sacerdote. Altrettanto fa Osea, con una durissima denuncia della religione come idolatria, come rifugio lontano dai pericoli e dalla drammaticità della storia, dalle scelte responsabili e coerenti. Due figure di estrema attualità anche per l’oggi, anche per la nostra società. Rinaldo Fabris, uno dei biblisti italiani più apprezzati per le sue ricerche e per la sua sensibilità sociale [], anche quest’anno terrà a Gemona il tradizionale corso biblico – giunto alla ventesima edizione – per coloro che intendono approfondire i contenuti delle Sacre Scritture.
L’iniziativa, promossa dalla Forania di Gemona, si svolgerà dal 29 giugno al 1 luglio presso il centro parrocchiale di via Salcons. Per ulteriori informazioni si può telefonare presso la Canoniche di Gemona o di Bordano.
[QUI la locandina del corso con il programma dettagliato]

Giovani, lavoro e formazione

lunedì, 18 giugno 2012

Lavoro in team

Prenderà il via oggi il progetto “Borse Lavoro Giovani 2012” promosso dal Comune di Gemona – in particolare grazie al concorso fattivo dell’assessore Stefano Marmai – in favore di giovani tra i 16 e i 27 anni d’età. Il progetto, realizzato con l’apporto ideativo e organizzativo del Servizio sociale dei Comuni, introduce alcune interessanti novità rispetto alle precedenti edizioni. Non ci saranno solo esperienze lavorative, ma anche un ricco percorso di formazione, con l’obiettivo di promuovere tra i giovani la cultura della responsabilità, della partecipazione alla vita sociale e culturale del territorio. della “cittadinanza attiva”. 19 i posti a disposizione, per un totale di 1.024 ore e una spesa da parte dell’Amministrazione comunale di 5.620 euro. 3 le tipologie di attività proposte: presso il museo civico e l’ufficio IAT gestito dalla Pro Loco (ricettività turistica, guida alle mostre, supporto a eventi e iniziative); presso la biblioteca comunale (riordino e predisposizione per lo scarto di libri, supporto all’individuazione di materiali in VHS da acquisire in DVD); nel Laboratorio estivo “Tutti artisti!” (supporto agli educatori e ai formatori nello svolgimento di attività di espressione artistica, predisposizione di materiali e allestimento degli spazi, supporto nell’organizzazione e nella conduzione di giochi cooperativi). Il progetto prevede 6 tutor, 2 esterni e 4 interni all’amministrazione comunale, che guideranno i giovani borsisti nelle esperienze di lavoro e di formazione.
Si tratta di un’iniziativa lodevole, perché introduce elementi di formazione all’interno delle esperienze lavorative proposte dal Comune, promuove forme di cittadinanza attiva ed è aperta anche ai minorenni dai 16 anni in su. Ora si tratterà di sperimentare la validità della formula, nella speranza che il prossimo anno l’amministrazione comunale decida di investire maggiori risorse, come hanno fatto Osoppo e Montenars, che – seppure comuni più piccoli del nostro – hanno attivato quest’anno rispettivamento 26 e 20 borse lavoro estive.
[QUI il dettaglio del progetto “Borse lavoro giovani 2012”]

Attenti al lupo

lunedì, 20 febbraio 2012

Cappuccetto rosso

Pedofilia: domande e risposte” è il titolo della serata in programma questa sera, lunedì 20 febbraio, presso l’auditorium San Michele alle ore 20.00. Interverrà Andrea Mian, psicologo, esperto in interventi di promozione del benessere, della partecipazione sociale e della prevenzione dei comportamenti a rischio, formatore della Cooperativa Sociale Co.S.M.O. []. La serata si inserisce in una serie di incontri sulla prevenzione della pedofilia promossi dal Servizio Sociale dei Comuni dell’Ambito distrettuale n. 3.1 “Gemonese, Canal del Ferro, Val Canale” nell’ambito del progetto “Tessitori di reti ed altri racconti“. Il progetto, che ha preso avvio nel 2005, è rivolto a tutte le realtà del territorio che operano a contatto con minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni. Di recente è stato anche attivato un sito web [QUI] che raccoglie parte del materiale prodotto in questi anni dagli operatori del Servizio sociale dei Comuni e dai partner del progetto.

Master of cheese

giovedì, 26 gennaio 2012

Master sul formaggio

Cibo “buono, pulito e giusto”. È questa la filosofia di consumo sposata da Slow Food Friuli-vg che in collaborazione con l’Ecomuseo delle Acque del Gemonese e i produttori del Pan di Sorc di Gemona daranno vita questa sera ad un vero e proprio “master” sul formaggio. Un corso intensivo di 4 incontri, il 26 e 27 gennaio e il 2 e 3 febbraio, che avrà luogo presso la Latteria Turnaria di San Floreano di Buja, piccola realtà cooperativa che trasforma il latte crudo prodotto dalle aziende agricole locali, utilizzando ancora i metodi tradizionali di lavorazione e producendo un formaggio di elevata qualità.
Il corso sarà tenuto da Cristiano De Riccardis, docente presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo). Le lezioni sono rivolte sia ai produttori che ai consumatori. Verranno fornite le basi teorico-pratiche per conoscere e valutare le varie tipologie di formaggi: dagli strumenti della degustazione alla descrizione del latte e delle razze bovine, fino alle tecnologie, alla legislazione, alla conservazione, agli aspetti nutrizionali per il miglior uso gastronomico. In ogni incontro la degustazione di vari formaggi permetterà di mettere alla prova le “cognizioni gustative” dei corsisti. [ap]
[ Ulteriori informazioni sul sito di Slow Food Friuli-vg]

Supporti per la crescita

mercoledì, 31 agosto 2011

Ragazza che beve latte

Formarsi all’estero è divenuta oggi un’esigenza ineluttabile per coloro che vogliono ottenere livelli di eccellenza negli studi oppure desiderano ampliare il proprio orizzonte culturale, che in Italia risulta spesso asfittico e provinciale. Va dunque nella direzione giusta – anche se le risorse stanziate sono ancora troppo esigue – l’assegno di studio concesso dalla Regione per chi frequenta università straniere, ma continua a risiedere in Friuli. Uno strumento che ha l’obiettivo di far crescere il capitale umano del nostro territorio e nel contempo – speriamo – di trattenerlo in loco, cercando di contrastare la “fuga di cervelli”. Si tratta di un contributo di 3.200 euro che può essere cumulato con altre provvidenze. I requisiti per ottenere l’assegno di studio sono di tipo economico e di merito. La domanda potrà essere inoltrata alla Regione entro il prossimo 27 ottobre.
[QUI la pagina con il bando]